Domoscenografia

“Non avrai una seconda occasione di fare una buona prima impressione!”

La Domoscenografia espande l’arte della valorizzazione di un immobile sul mercato, conosciuta come Home Staging, ad altri strumenti di marketing immobiliare come il web-marketing e le tecniche di comunicazione efficace.

Attraverso l’utilizzo dell’insieme di queste tecniche di marketing e di interior design, il tuo immobile in vendita (o in affitto) avrà notevoli possibilità in più di essere venduto (o affittato) prima.

Quando si mette in vendita una casa si ha la speranza che questo avvenga subito, ma presto ci si rende conto che sul mercato attuale, l’offerta è veramente tanta. Per passare dalla speranza alla concretizzazione della vendita, è necessario utilizzare diverse strategie. Per questo è consigliabile un investimento su una consulenza di Domoscenografia. Sfruttare l’effetto “WOW!” agevola la trattativa e questo da solo giustifica la spesa sostenuta.

[Breve storia sulla nascita di una parola]

domoscenografia_win

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’immagine parla del finale del concorso, che poi è anche l’inizio di questo termine…

Nel 2012 l’associazione Staged Homes aveva organizzato una conferenza nazionale dell’home staging, all’interno della quale era stato indetto il concorso “Lost in translation” che aveva questo slogan:

“Cercasi l’espressione italiana più efficace per “Home Staging”

Avevo deciso di partecipare alla conferenza, per cui, perchè no! Partecipiamo anche al concorso!

Per qualche giorno ho continuato a rimuginare su una parola che descrivesse in modo efficace cosa fa un home stager, ma le parole che trovavo erano sempre più di due. Dovevo riuscire a crearne una sola.

Quindi ho optato per la traduzione…

Home Staging è letteralmente “messa in scena della casa”.

La messa in scena è un’operazione tipica del teatro, un’opera è costituita dalla sceneggiatura (che è l’insieme di storia, dialoghi e protagonisti) e la scenografia (che è l’ambientazione sulla quale viene rappresentata la sceneggiatura). Quindi, lo staging è essenzialmente una scenografia.

Home ha diverse declinazioni nella trasposizione in italiano, per cui ho preferito andare su “domo” che viene utilizzata anche per altre applicazioni nel settore immobiliare, una su tutte la domotica.

Quindi la fusione naturale è stata proprio DOMOSCENOGRAFIA.

[Come funziona]

Le competenze acquisite negli anni mi hanno permesso di concepire un approccio “italiano” alla materia, che non passi dal solo allestimento della casa, che rimane un elemento imprescindibile della valorizzazione dell’immobile, ma che vada a sviscerare l’intero processo di acquisto di esso.

Attraverso l’analisi del target che potrebbe essere interessato al tipo di casa in vendita, si costruisce la strategia di comunicazione e di web-marketing per posizionare al meglio l’annuncio su internet. E’ risaputo (e scontato) che una bella foto attiri un maggior numero di contatti e che per ottenere una bella foto sia necessario un allestimento impeccabile. Perché lo facciano in pochi è un mistero 😉

Riepilogando, con la Domoscenografia, si rovescia il processo tradizionale di acquisizione e promozione dell’immobile e si passa alla valorizzazione della ricerca dell’acquirente e alla sua soddisfazione.

Questo è quello che fa un consulente di immagine immobiliare preparato… Con la Domoscenografia, la casa va in scena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter!